Parlamento Europeo dalla parte del P2P

0
108

Il Parlamento Europeo ha approvato una mozione a favore della condivisione online via P2P. Si tratta a tutti gli effetti di una prima apertura nei confronti di un fenomeno che spesso viene confinato mediaticamente e politicamente solo nell’illegalità.

I 314 membri parlamentari che si sono espressi positivamente hanno voluto sottolineare l’eccessivo accanimento nei confronti di condivide e anche di chi lo fa illegalmente. Come a sostenere la tesi che l’estrema criminalizzazione della situazione sia esagerata.

Fra qualche mese la Francia assumerà la presidenza della Unione Europea, e proprio in quel momento è probabile che si avvii un braccio di ferro fra il Parlamento e Nicolas Sarkozy. Com’è risaputo le nuove norme d’oltralpe mirano all’istituzione di un programma di alert gestito dagli ISP (Internet Service Provider).

Una soluzione che in ultima istanza prevede la chiusura del contratto di fornitura del servizio ADSL – ovviamente in caso di ripetute violazioni delle norme sul copyright.