Kazaa si trasforma in una piattaforma P2P a pagamento

0
112

kazaa

Ebbene si, anche il leggendario Kazaa, come Napster e come presto farà anche The Pirate Bay, si trasforma in una piattaforma di file sharing a pagamento. Con un abbonamento mensile da 20 dollari, infatti, sarà possibile scaricare quantità illimitate di musica, il tutto in maniera legale.


Dopo la multa del 2006 di 100 milioni di dollari di danni da pagare alle quattro major discografiche (Universal Music, Sony BGM Music Entertainment, EMI Group e Warner Music) è stato firmato un contratto che garantisce agli utenti lo scaricamento legale dei file audio.

Nota negativa: il trasferimento dei file su lettori portatili non è consentito (grandissima stronzata, se permettete il francesismo).