Finire in galera per un video

0
111

Sono stati arrestati in Azerbaigian, due blogger che, per aver caricato un banale video satirico su YouTube, rischiano una reclusione fino a 7 anni. Attraverso il videoclip, infatti, due giovani azeri avevano contestato il proprio governo sul folle utilizzo dei fondi statali, equiparabili a 130.000 euro, per l’importazione di 34 asini europei. In particolare sul video si ironizzava dell’alto valore di diritti di cui godono gli asini, rispetto allo scarso valore attribuito a quelli umani.

Si trovavano all’interno di un ristorante Adnan Hajizade ed Emin Milli quando, dopo essersi rifiutati di terminare la loro spiegazione sull’attivismo online, sono stati avvicinati da due sconosciuti che hanno dato il via ad una violenta colluttazione, dalla quale è poi derivata l’arresto con l’accusa di teppismo e violenza fisica intenzionale.

Diverse le associazioni per i diritti umani che si sono mobilitate a favore dei due giovani, esprimendo preoccupazione sulle azioni intraprese per la fabbricazione di prove, atte a punire i due attivisti contrari al governo. La recente richiesta d’appello per violazione della presunzione d’innocenza è stata immediatamente respinta.