Il codice di migrazione dovrà essere scritto sulla bolletta

0
143

telefono

Agcom ha deciso di agevolare la migrazione degli utenti da un operatore telefonico all’altro. Con la delibera N. 23/09/CIR, l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha decretato l’obbligo per gli operatori di inserire direttamente in bolletta il “codice di migrazione”, un codice alfanumerico univoco che sarà correlato ad ogni utenza.

Ad ogni cambio operatore bisognerà fornire il suddetto codice, in caso contrario non sarà possibile procedere con la migrazione. Allo stesso tempo questo nuovo metodo dovrebbe assicurare il rispetto della volontà degli utenti.

L’Agcom ha stabilito inoltre che il “codice di migrazione” dovrà essere inserito in bolletta entro 90 giorni (180 giorni per le aziende) dalla pubblicazione della delibera nella Gazzetta Ufficiale.