Google Chrome non si ferma più

0
187

Con il rilascio di Chrome 9, Google, al grido di “chi si ferma è perduto” è concentrata sulla versione 10, attualmente in fase beta, che migliorerà ulteriormente la rapidità e la stabilità del browser di Mountain View.

Per quanto riguarda le prestazioni occorre segnalare il debutto di Crankshaft, nuova implementazione del motore JavaScript che segna un aumento della velocità pari al 66% nel test V8 Benchmark Suite, sebbene con il test Sunspider i risultati siano praticamente gli stessi della versione 9.

I miglioramenti introdotti da Crankshaft puntano a far eseguire in maniera più efficiente il codice più usato e non si notano con i test che si completano in pochi millisecondi: “maggiore è il lavoro svolto da un’applicazione, più grandi saranno i miglioramenti”. Gli sviluppatori hanno lavorato sull’accelerazione dei video tramite GPU, che può portare a una riduzione del carico della CPU pari all’80% quando si riproduce a schermo intero.

Con Chrome 10 beta la finestra delle impostazioni viene sostituita da una scheda e guadagna due funzioni che ne rendono più rapido l’uso: la prima è una casella di ricerca, che permette di ritrovare un’impostazione digitando all’interno una parola chiave, mentre la seconda è la possibilità di accedere alle pagine delle preferenze digitandone l’URL dedicato.