Il virus di S.Valentino, ci risiamo…

0
77

Il virus di S.Valentino, ci risiamo…

“Di anno in anno osserviamo la comparsa di numerosi ceppi di virus che si servono del giorno degli innamorati per adescare gli utenti”, spiega Luis Corrons, direttore tecnico dei laboratori di Panda Security.

Nuwar.OL raggiunge i computer attraverso e-mail con soggetti tipo “I Love You Soo Much”, “Inside My Heart” oppure “You … In My Dreams”. Il testo del messaggio include un link ad un sito web che scarica il codice maligno. La pagina è molto semplice e sembra un romantico biglietto di auguri con un grande cuore rosa. Una volta infettato il computer, il virus, per diffondersi, invia una gran quantità di e-mail ai contatti dell’utente colpito. Crea anche un carico pesante sulla rete e rallenta il sistema.

Valentin.E è simile a Nuwar.OL e si diffonde attraverso la posta elettronica con messaggi come “Searching for true Love” oppure “True Love” e con un file allegato nominato “friends4u”. Se aperto, scarica una copia del virus. Il codice maligno si installa sul computer come un file con estensione .scr (estensione per gli screensaver). Se l’utente lo esegue, Valentin.E mostra un nuovo sfondo del desktop per ingannarli, mentre crea numerose copie di se stesso nel sistema. In seguito invia e-mail dal computer infetto per diffondersi e colpirne altri.

I consigli per difendersi da questo tipo di virus:

Non aprire nessun messaggio di posta elettronica proveniente da fonti sconosciute.

Non cliccare su nessun link, anche se indicato in messaggi di posta provenienti da fonti affidabili.

– Non eseguire i file allegati che giungono da mittenti ignoti. Soprattutto in questi giorni prestare la massima attenzione nei confronti dei file che si fingono una cartolina di auguri per San Valentino, video romantici e altro.

– Installare un’efficace soluzione di sicurezza in grado di rilevare sia il malware noto che quello nuovo.